Elogio della Zucca

Della zucca non si butta niente … un po’ come il maiale! 😉 In realtà per I filamenti devo ancora trovare un utilizzo (non che mi stia impegnando, lo ammetto) ma in ogni caso questo ortaggio ha tutta la mia stima e merita di essere protagonista indiscusso delle ricette di questo mese.

Ipocalorica, saziante e naturalmente resistente ai parassiti (con quella scorza si rovinerebbero le tenaglie), la zucca da un tocco di dolcezza e colore in cucina.

Prima indicazione: non buttate i semi! Sono buonissimi come spuntino e ricchi di omega6 (sono calorici ma hanno tanti grassi buoni, quindi … 😛  ). Sono semplicissimi da tostare in forno e resistono a lungo conservati in un contenitore ermetico. Come si fanno? Basta separarli dai filamenti arancioni e lavarli accuratamente. Dopodiché vanno asciugati e disposti ben separati su una teglia rivestita di carta forno; il passo successivo è spolverarli di sale e lasciarli riposare così una notte. La mattina dopo si infornano a 100-150°C (a seconda che usiate forno ventilato o statico) finché dorano appena. Eccoli pronti!

Con la polpa si possono fare tante buone preparazioni: la mia preferita è la crema di zucca ma anche gli gnocchetti sono ottimi. Sformati, pancakes e frittelle … nelle prossime settimane preparerò e condividerò con voi questi e altri piatti gustosi, ideali per ravvivare la tavola e appagare lo stomaco nei freddi giorni autunnali. Le possibilità sono tante, dolci e salate, così come le cotture: forno, vapore, cartoccio, padella, microonde … Ma intanto passiamo all’ultima parte della zucca: la scorza.

Quanto accattivanti siano le zucche di Halloween lo sappiamo tutti bene. I bambini (e non solo loro) si divertono moltissimo a creare lanterne mostruose che resistono a lungo grazie alla coriaceità dei vegetali. La fatica sta nel scavare e incidere la polpa ma basta tanta pazienza, uno scavino professionale, un coltello affilato e … tanta pazienza l’ho già detto?  😉

Ma gli involucri di scorza non servono solo il 31 Ottobre. Avete mai provato a servire la crema di zucca dentro ad una zucca scavata? L’effetto è meraviglioso. Se poi le zucche sono piccole, ancora meglio: ogni commensale può servirsi direttamente dal proprio “coccio” vegetale. Poi non dimentichiamo le zucche ornamentali … fantastiche per decorare la tavola, resistono anche settimane senza marcire e danno alla casa quell’aura rassicurante che sa di focolare e tradizione.

In poche parole, evviva le zucche (ma non quelle vuote … ) e un goloso Halloween a tutti voi! 😛

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...