Fideuà Calamari e Zucchine

Vi piace la paella? Se la la risposta è “Si!”, allora non potete non provare la fideuà calamari e zucchine … è perfino meglio!

Cos’è la fideuà? Si tratta di un piatto unico ideato nei pressi di Valencia da un estroso cuoco di bordo che decise di modificare la paella sostituendo al riso un particolare tipo di pasta corta (fideus), simile agli spaghetti spezzati.

Paella di Pasta con calamari e zucchine

La fideuà è il piatto prescelto per l’MTChallenge di questo mese e voglio ringraziare Mai per avermelo fatto scoprire. Usando ingredienti naturalmente senza glutine si ottiene un risultato delizioso! Servono pesce e verdura a piacere, un po’ di brodo saporito, zafferano e una salsina di accompagnamento … et voilà, delizia pronta senza troppo sforzo!

La Fideuà Calamari e Zucchine è senza latte, senza uova e senza lievito (se avete problemi con i fermentati potreste non tollerare la curcuma … eliminatela!); non c’è quindi ricetta migliore per festeggiare con tutti voi il primo anno di vita del blog. Eh si, perchè è già trascorso un anno. E, come ho fatto 12 mesi fa, ve lo ripeto: mangiare bene senza glutine si può. Non lasciate che le intolleranze vi rovinino la vita … già la complicano, non permettiamogli di fare altri danni! 😉

INGREDIENTI x 2 Porzioni

Per il brodo saporito:
  • Acqua
  • 1/2 Cipolla Bianca
  • 1 Carota
  • 1 Gambo di Sedano Verde
  • 1 Cucchiaino di Curcuma in polvere*
  • Sale Grosso qb
Per la Fideuà:
  • 130g di Spaghetti 100% Mais* (io ho usato i Sam Mills, cottura 8 minuti)
  • 4 Calamari medio-piccoli già puliti
  • 2 Zucchine piccole
  • 1 Cucchiaio di Olio EVO
  • 1 Cucchiaio di Prezzemolo tritato
  • Zafferano e Pepe* qb
Per la salsina di accompagnamento:
  • 4 Cucchiai di Olio EVO
  • 1 Cucchiaino di Maizena
  • 1/2 Cucchiaino di Curry in polvere*

N.B. Gli ingredienti contrassegnati da * potrebbero aver subito contaminazioni crociate. Controllate l’effettiva assenza di glutine!

PREPARAZIONE

Preparate il brodo saporito facendo lessare le verdure lavate e pelate con la curcuma in abbondante acqua salata. Contate almeno una ventina di minuti da quando l’acqua comincia a bollire. Quando il brodo saporito sarà pronto, eliminate le verdure e tenetelo su fuoco basso.

In un ampia padella antiaderente cuocete per 5 minuti i calamari con il prezzemolo e un pizzico di pepe. Non devono cuocere troppo altrimenti diventano duri! Una volta trascorsi 5 minuti, mettete da parte i calamari e tagliateli ad anelli.

Lavate le zucchine e tagliatele a dadini. Spezzate gli spaghetti in piccoli pezzi di circa 3 cm.

Nella stessa antiaderente usata per i calamari versate un cucchiaio di olio e fate dorare per qualche secondo gli spaghetti crudi spezzettati, avendo cura di mescolare continuamente per evitare che si incollino. Unite le zucchine e fate risottare il tutto con un po’ di brodo saporito.

Proseguite per 4 minuti continuando ad aggiungere brodo saporito mano a mano che viene assorbito, poi unite anche i calamari precotti tagliati ad anelli e proseguite la cottura per i restanti 4 minuti (sul totale di 8 richiesti per la cottura degli spaghetti).

A un minuto dalla fine della cottura aggiungete lo zafferano (polvere o pistilli sciolti in poco brodo) alla fideuà e mescolate accuratamente. Fate in modo che la pasta non risulti brodosa ma abbia assorbito bene tutto il liquido prima di servirla in tavola.

Non vi preoccupate se occorre un minuto in più di cottura: gli spaghetti senza glutine 100% mais resistono bene senza scuocere e il soffritto iniziale limita la fuoriuscita di amido creando una crostina più dura in superficie.

Già così la fideuà calamari e zucchine è eccezionale ma, se volete proprio esagerare, potete accompagnarla ad una salsina. Nella versione originale la salsa è all’aglio ma ho pensato che molte amiche preferissero il curry. Si, insomma, capitasse a cena il mascellone monosopracciglio di Edward Cullen (celiaco invece che vegetariano) … 😉

Per fare la salsina al curry scaldate mezzo bicchiere di acqua e scioglietevi il curry e la maizena; tenete su fuoco basso mescolando finchè non addensa, poi spegnete il fornello e fate raffreddare. Incorporate l’olio EVO a filo, sbattendo con una frusta (meglio elettrica) finchè la salsina non diventerà soda e spumosa, simile alla maionese.

Pronti, via! Godetevi la fideuà calamari e zucchine, soli o in compagnia del vostro vampiro preferito! 😀

MTChallenge Marzo 2013

Advertisements

16 Comments Add yours

  1. 2 Amiche in Cucina ha detto:

    che bello questo piatto, sto imparando anche’io che si può mangiare molto bene anche senza glutine, tantissimi auguri a te e al tuo blog

    1. Alessia ha detto:

      Grazie cara 🙂

  2. flavia ha detto:

    ma certo che non lasciamo alle intolleranze il piacere di sederci a tavola e di gustare piatti meravigliosi come la Fideuà …. ho spesso amici celiaci da me e grazie a loro mi sto facendo una cultura immensa ed infinita 😉 , buona giornata Flavia

    1. Alessia ha detto:

      Ciao Flavia! È sempre un piacere trovare non-celiaci che si applicano per la causa 😉 Buona giornata anche a te!

  3. anna lisa ha detto:

    Mi piace davvero tantissimo la tua versione!
    Da tener presente 🙂

  4. La Cassata Celiaca ha detto:

    grandiosa anche tu Alessia!! bel lavoro e auguri per il blogghino 🙂 in bocca al lupo e bacioni :-X

    1. Alessia ha detto:

      Grazie Sonia! Bacioni

  5. stella ha detto:

    in effetti avevo immaginato anche io che un tocco di curry ci stava alla grande, e mi piace vederlo reallizzato sicuramente in futuro proverò anche io

    1. Alessia ha detto:

      Segui il tuo istinto e non sbaglierai 😉 Buona giornata!

  6. alessandra ha detto:

    Perdonami, alessia… ieri avevo lasciato un commento, ma si è perso, assieme a tutti gli altri,… chissà cosa ho toccato :-/
    provo a recuperare, facendoti anzitutto gli auguri e ringraziandoti per aver scelto di festeggiare con l’mtc e con una fideuà molto ben fatta. Abbinamenti classici- e per questo gustosissimi, per un piatto che hai realizzato alla perfezione. I celiaci, al momento, sono tutti soddisfatti, credo anche perché la vostra pasta si presta bene alla cottura risottata: considerato che trovare un primo a base di pasta che soddisfi il palato non è facile, in assenza di glutine, la nostra felicità è doppia!
    Grazie ancora e scusami, di nuovo
    ale

    1. Alessia ha detto:

      Ciao Alessandra! Grazie a te, a Mai e a tutte le amiche dell’MTC. E’ stato un vero gusto festeggiare con voi! 😉

  7. Ed io ti Faccio gli AUGURI!
    Non che i COMPLIMENTI!
    Sono felice che questa fideuà sia stata una scoperta così apprezzata, sopratutto per chi come te, ha usato un tipo di pasta diverso per problemi di salute, ma vedo con piacere (e acquolina in bocca) che quella crosticina proprio per l’effetto mais, deve essere una bontà in più ad aggiungere alla tua ricetta!

    La salsa la trovo azzeccatissima per accompagnare la scelta delle zucchine… Bravissima!

    besos

    1. Alessia ha detto:

      Grazie e grazie doppio per la ricetta…ormai l’ho riproposta tre volte per pranzo (con abbinamenti diversi) e ogni volta è stato un successo!
      Besitos!

  8. cucinaincontroluce ha detto:

    Ma che splendore questo piatto, originale, profumato, colorato! E dire che c’è chi si deprime a causa delle intolleranze… tu sei la dimostrazione di quanto la fantasia ci possa colorare la vita, a dispetto di tutto il resto!
    Un abbraccio,
    Tatiana

    1. Alessia Piva ha detto:

      Ci sono sempre momenti più complicati ma mai deprimersi! 🙂
      Grazie della visita Tatiana. Un abbraccio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...