Ravioli con Crema di Spinaci e Granella di Mandorle

I Ravioli con Crema di Spinaci e Granella di Mandorle sono il primo piatto a base di pasta fresca senza glutine che sia davvero riuscito a gratificarmi da quando ho iniziato la dieta aglutinata … era ora! Non che mi siano mancate cose buone da mangiare ma riscoprire gli antichi sapori fa sempre piacere.  😉

Ricetta senza glutine per ravioloni ricotta spinaci con crema di spinaci e mandorle

Tutto è cominciato a Tuttofood2013, ve ne avevo già parlato qui

Il Raviolificio Lo Scoiattolo, noto marchio italiano di pasta fresca, ha deciso di estendere la produzione alle referenze senza glutine ed è finalmente arrivato il momento in cui potremo trovare i suoi ravioloni ricotta e spinaci sugli scaffali del supermercato. Ho potuto provarli in anteprima e mi sono piaciuti moltissimo; perchè, diciamoci la verità, il condimento a base di crema di spinaci e granella di mandorle aiuta ma, se manca la giusta pasta fresca senza glutine, meglio utilizzarlo per dei normalissimi spaghetti di riso e mais che non deludono mai. 😉

Io ho adorato questi ravioloni ricotta e spinaci e non vedo l’ora di assaggiare anche gli altri formati di pasta fresca senza glutine. Se ve lo state chiedendo, no, non mi pagano per scrivere così. Libera espressione, libera opinione. Però i complimenti, lo staff de Lo Scoiattolo, se li merita tutti. 🙂

E adesso basta lusingare i ravioli … ricettiamoli!!!

INGREDIENTI per 2 persone

  • 250g Ravioli Ricotta e Spinaci senza Glutine (io ho utilizzato i Ravioloni de Lo Scoiattolo)*
  • 100g Spinaci Surgelati oppure 200g di Spinaci Freschi
  • 150ml di Latte Fresco Intero
  • 150ml di Brodo Vegetale*
  • 2 Cucchiai di Olio EVO
  • 5 Mandorle Sgusciate non spellate*
  • Sale e Pepe qb

* Attenzione: questi ingredienti devono essere garantiti idonei per celiaci. Se usate dado per fare il brodo, controllate che riporti la scritta senza glutine sulla confezione … sarebbe comunque meglio farlo in casa, lessando i classici sedano, carota e cipolla in acqua leggermente salata per almeno 20 minuti.

PREPARAZIONE

Bollite i ravioli senza glutine e scolateli un minuto prima del termine cottura previsto. Nel mio caso, quattro minuti su cinque.

Cuocete gli spinaci, freschi o surgelati non fa differenza, in una padella antiaderente dotata di coperchio. Non utilizzate grassi di cottura: sarà sufficiente aggiungere un filo di acqua e tenerli coperti sulla fiamma finchè non appassiscono.

Riducetele mandorle in granella con un batticarne e tenetele da parte.

Riducete in crema gli spinaci tritandoli nel frullatore con il brodo vegetale. Versate la crema di spinaci in una padella ampia e portate a bollore. Salate e pepate a piacere. Aggiungete anche il latte e fate addensare a fiamma media finchè il liquido non diventa una crema.

Unite i ravioli ricotta e spinaci e l’olio extravergine di oliva. Spadellate per qualche secondo il tutto, poi spegnete la fiamma e distribuite i ravioli sui piatti di servizio.

Spolverizzate ciascuna porzione con le mandorle tritate. I Ravioli con Crema di Spinaci e Granella di Mandorle sono pronti per essere gustati. Serviteli subito.

Annunci

6 commenti Aggiungi il tuo

  1. cucinaincontroluce ha detto:

    Sono contenta tu sia riuscita finalmente a trovare qualcosa di gustoso da provare! Sai,. giorni fa leggevo che qualcuno ha fatto la proposta di obbligare i gestori di pubblici esercizi ad apprestare dei menu vegan… che io ritengo assurdo! Nel pieno rispetto dei vegan, va ammesso che lo sono per scelta, quindi nella loro piena libertà, così come dev’essere libero il ristoratore di inserire nel menu quel cavolo che gli pare, poi uno sceglie di frequentare un locale o meno, ma nel caso di allergie ed intoilleranze, sempre più diffuse, dovrebbe veramente scattare un obbligo in merito, ciò sia nell’ambito della ristorazione che nella vendita al dettaglio di prodotti saporiti e “a portata di tasca”!
    Un abbraccio, Tatiana

    1. Alessia Piva ha detto:

      Ciao Tatiana! Si, avevo letto anche io 😉 Fortunatamente il pasto per celiaci deve essere disponibile in tutte le mense pubbliche per legge … il problema base è la superficialità di certe persone (talvolta riscontrabile anche tra gli stessi celiaci). Sarebbe fantastico poter mangiare fuori delle cose naturalmente senza glutine come tutti gli altri ma, il più delle volte, tutto ha subìto contaminazioni. Quindi, se non vai in un posto informato, ti toccano i surgelati industriali.
      Come hai notato tu, il menù dedicato non è fondamentale … basterebbe una maggiore cultura alimentare da parte degli esercenti. 🙂 Ma le cose stanno migliorando e sono sicura che andrà sempre meglio!
      Un abbraccio grande.

  2. Sonia ha detto:

    grazie Alessia, mi fido della tua opinione e cercherò al supermercato anche io, bacioni

    1. Alessia Piva ha detto:

      Non te ne pentirai … la mia bilancia è stata l’unica a non esserne entusiasta! 😛
      Buona giornata 🙂

  3. accantoalcamino ha detto:

    Ciao Alessia, non capisco perchè non ricevo i tuoi aggiornamenti 😦 Sarà perchè hai cambiato veste? Comunque mi fa piacere che qualcosa si stia muovendo e che i siano aziende attente e sensibili. tra non molto essere celiaci non sarà più emarginante e ne sono felice. Un bacio.

    1. Alessia Piva ha detto:

      Ciao Libera, pensavo fosse un problema solo mio visto che nemmeno sul mio reader appaiono i tuoi… 😦 WordPress mi ha dato parecchi problemi ultimamente ma spero di aver risolto.
      Grazie cara, anche io sono convinta che con il tempo la celiachia diventerà una cosa semplice da gestire 🙂
      ♥ ♥ ♥

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...