Pane senza Glutine al Rosmarino e Semi Vari

Ottenere un buon pane senza glutine non è mai facile ma con questa ricetta posso dire di esserci riuscita. Crosta croccante, interno ben lievitato e ottima resistenza: avvolto in foglio d’alluminio si è conservato morbido per quasi una settimana!

Pane senza glutine al rosmarino e semi

Il merito della buona riuscita di questo pane senza glutine con semi e rosmarino è, immagino, soprattutto della farina che ho utilizzato. Il pane comune infatti si fa sempre con gli stessi cinque ingredienti: farina, acqua, olio, lievito e sale. Certo, è una questione di proporzioni, però se la vostra farina senza glutine non lega e lievita male potete provare tutti gli stratagemmi del mondo e avrete sempre e comunque un risultato mediocre. Triste ma vero. :-/

Ci sono diversi tipi di buone farine senza glutine per pane in commercio e ciascuno di voi ha sicuramente la propria preferita con cui provare: questa volta io ho usato il Mix Pane Nutrifree.

INGREDIENTI per 1 pagnotta da chilo

  • 500g di Mix Pane Nutrifree
  • 500ml di Acqua tiepida
  • 4 cucchiai di Semi Vari garantiti privi di contaminazioni (io ho usato semi di sesamo, semi di papavero e semi di lino)
  • 2 cucchiai di Olio Extravergine d’Oliva
  • 2 rametti di Rosmarino
  • 10g di Lievito di Birra secco
  • 1 cucchiaino di Sale
  • 1 cucchiaino di Zucchero

PREPARAZIONE

Per tutti:

Lavate bene il rosmarino e separate le foglie, eliminando la parte legnosa. Tritatele finemente.
Fate attivare il lievito con lo zucchero in un bicchiere di acqua tiepida; dopo 5 minuti dovrebbe aver fatto una leggera schiuma in superficie.

Procedimento per chi impasta a mano:

Unite il mix pane Nutrifree, l’olio, il sale e la restante acqua e impastate energicamente per una decina di minuti.
Fate riposare un’ora poi aggiungete le foglie di rosmarino tritato e i semi vari, impastate nuovamente e formate la pagnotta gigante su una teglia ricoperta di carta forno.
L’impasto risulterà molto morbido quindi non vi consiglio di fare tanti piccoli panini perché risulterebbe più complicato.
Lasciate lievitare per circa due ore fino a raddoppio del volume poi spennellate la superficie della pagnotta con poco olio diluito con acqua e cuocete in forno preriscaldato a 200*C per 1 ora e 10 minuti.

Procedimento per chi usa l’impastatrice/lievitatrice:

Versate il lievito già attivato e tutti gli altri ingredienti nell’impastatrice. Avviate il programma di impasto+lievitazione della durata di 1 ora e mezza o superiore (a seconda del modello del vostro elettrodomestico).
Versate l’impasto lievitato su una teglia di carta forno dandogli la forma di una pagnotta e cuocete per 1 ora e 10 minuti in forno statico preriscaldato a 200*C.

Annunci

11 commenti Aggiungi il tuo

  1. Mary Di Gioia ha detto:

    è strepitoso Ale,e hai usato anche pochissimo lievito brava brava!!Buone Palme ❤

    1. Alessia Piva ha detto:

      Grazie Mary, buona Domenica delle Palme anche a te ❤

  2. cucinaincontroluce ha detto:

    Ma è lievitato benissimo!!! E poi c’è il rosmarino…che bontà…..io per ora zero farine, ma mi ispira un sacchissimo (sapessi che fame…)!
    Un bacio! ❤

    1. Alessia Piva ha detto:

      Ammiro davvero la tua resistenza al programma di dieta! ❤

  3. Sonia ha detto:

    Aleeeee è stupendo!!!! sei una grande! bacioni

    1. Alessia Piva ha detto:

      Grazie Sonia 🙂 bacione

  4. ilchiccodimais ha detto:

    Questo pane ha un ottimo aspetto e anche dalla mia esperienza ho visto che con la Nutrifree si ottengono ottimi risultati, soprattutto per quel che riguarda la morbidezza!

    1. Alessia Piva ha detto:

      Verissimo, Francesca! Morbidezza impareggiabile 🙂

  5. Monica ha detto:

    oh la peppa!!! io lo faccio alle erbe… non ho mai pensato alla monoerba… ci devo provare… ma secondo te verrebbe anche nella macchina del pane? io di solito uso un’altra farina quando devo prepararlo, senza proteine del latte, lupini, piselli ecc.:(

    1. Alessia Piva ha detto:

      Io di solito impasto e faccio lievitare nella macchina del pane e poi metto a cuocere in forno perché mi sembra venga meglio… Secondo me verrebbe ottimo anche con le tue farine, basta regolare la quantità di acqua e zucchero x lievitazione 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...