Crostata di Fragole senza Glutine, Latte, Uova, Lievito e Graminacee

La crostata di fragole senza glutine, latte, uova, lievito e graminacee permette a celiaci, intolleranti a latte e lievito e allergici alle uova e alle graminacee di godersi un ottimo dessert senza effetti collaterali.

Crostata-di-fragole-senza glutine latte uova lievito e graminacee

La crostata alle fragole è il dolce primaverile per eccellenza. Con la primavera però, lo sappiamo, cominciano anche le allergie. Per gli allergici alle graminacee è un periodo infernale: con i pollini che svolazzano liberamente nell’aria e le spighe di erbaccia alte oltre un metro a lato delle strade, anche i meno sensibili accusano sintomi fastidiosi. A pranzo arriva il colpo di grazia. Riso, mais, frumento (deglutinato).

Il corpo è saturo e non ce la fa più. Graminacee dentro, fuori, intorno, ovunque. Bisogna trovare una soluzione, un supereroe che venga in soccorso del celiaco allergico alle graminacee. Anzi, non uno qualsiasi. Il più forte: il grano saraceno. Lui si assicurerà che ogni celiaco allergico alle graminacee possa mangiare il dolce che merita. [Sentite? È iniziata la commovente sigla di SuperBuckwheat, il mio nuovo glutenfilm preferito… 😉 😀 ]

E visto che i cattivissimi pollini si alleano con gli allergenici Latte, Uova e Lievito per mettere in difficoltà il povero celiaco di turno, al nostro eroe Grano Saraceno non resta che fare una chiamata d’emergenza (la cabina telefonica ai supereroi non manca mai) ai colleghi SojaMilk, NoEgg e ZeroYeast. Insieme vinceranno anche questa battaglia.

In sintesi, se avete voglia/bisogno di fare un dolce alla frutta per celiaci, allergici e intolleranti, provate la crostata di fragole senza glutine, latte, uova, lievito e graminacee. È una torta con i superpoteri. Fa tornare il sorriso.

crostata-di-fragole-senza glutine uova latte lievito e graminacee

INGREDIENTI

Per la pasta frolla senza glutine:

  • 170 g di Farina di Grano Saraceno bianca*
  • 100 g di Margarina Vegetale ammorbidita*
  • 90 g di Zucchero Semolato
  • 6 cucchiaini di Acqua
  • 4 cucchiaini di Fecola di Patate*
  • 2 cucchiaini di Olio evo

Per la crema pasticcera vegan e la copertura:

  • 400 ml di Latte di Soia*
  • 150 g di Fragole fresche
  • 3 cucchiai di Zucchero semolato
  • 3 cucchiai di Fecola di Patate*
  • Succo di limone q.b.

* Questi ingredienti devono essere certificati senza glutine.

Crostata-di-fragole per celiaci intolleranti a latte e lievito e allergici a uova e graminacee

PREPARAZIONE

Preparate la pasta frolla vegan per la vostra crostata di fragole senza glutine, latte, uova, lievito e graminacee impastando lo zucchero con la margarina e la farina di grano saraceno.

In un bicchiere, emulsionate l’acqua, la fecola di patate e l’olio extravergine d’oliva, poi unite di getto il mix agli altri ingredienti della frolla vegan e amalgamate il tutto.

Fate riposare la palla di impasto ottenuta, avvolta in pellicola trasparente da cucina, per almeno mezz’ora in frigorifero. Trascorso il tempo di riposo, stendete la pasta frolla senza glutine, latte, uova, lievito e graminacee su uno stampo tondo da circa 24 cm, tenendola un centimetro più alta sui bordi, e bucherellatela con i rebbi di una forchetta.

Cuocete la base di frolla per la crostata di fragole senza glutine, latte, uova, lievito e graminacee in forno statico (già caldo) a 180°C per circa mezz’ora. Se il vostro forno è più potente del mio, potrebbe bastare anche meno.

Nel frattempo, preparate la crema pasticcera senza glutine, latte e uova… Ok, chiamiamola pure crema pasticcera vegan.

Scaldate il latte di soia e tenetelo a portata di mano. In un pentolino, mescolate la fecola di patate con lo zucchero e unitevi parte del latte vegetale fino a ottenere un composto fluido. Mettete sul fornello e fate addensare, aggiungendo poco per volta tutto il latte di soia. Quando la crema avrà raggiunto la giusta consistenza, toglietela dal fuoco e versatela sulla base di pasta frolla senza glutine, latte, uova, lievito e graminacee.

Lavate le fragole, asciugatele tamponandole delicatamente con carta assorbente da cucina, privatele del picciolo e tagliatele a fettine. Spruzzatele con poco succo di limone o lime e disponetele sulla crostata.

Conservate la crostata di fragole senza glutine, latte, uova, lievito e graminacee in frigorifero fino al momento di servire e consumatela entro un paio di giorni.

Annunci

7 Comments Add yours

  1. cucinaincontroluce ha detto:

    Alessia, ma ti è venuta bellissima… sembra così leggera e delicata 🙂
    Sei bravissima (ovviamente sto mandando sul tuo blog tutte le mie amiche celiache! Mi assumi quale PR? 🙂
    Un bacione!

    1. Alessia Piva ha detto:

      Grazie Tatiana! È davvero leggera (la famosa scusa per mangiarne una fetta in più) e, in questo periodo, a una fetta di crostata è difficile resistere 😉 PR? Ma certo cara, sei assoldata! ❤ Bacione

  2. clibi ha detto:

    E’ proprio vero i “senza” non tolgono ma aggiungono salute leggerezza freschezza, come la tua crostata, fantastica

    1. Alessia Piva ha detto:

      Diceva il saggio: “Di necessità, virtù.” 😉 Grazie mille!

      1. clibi ha detto:

        molto di più…..

  3. Bellissima, poi senza glutine è ancora più salutare, complimenti!
    unospicchiodimelone!

    1. Alessia Piva ha detto:

      Grazie mille! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...